Chi siamo

Chi siamo

Finalità e principi fondamentali

La Fondazione non ha scopo di lucro e opera esclusivamente per fini di utilità sociale. Svolge la propria attività nei settori dell’assistenza sociale e sociosanitaria, con particolare riferimento al soddisfacimento dei bisogni dei soggetti svantaggiati della provincia di Bergamo e con priorità di intento verso i Vertovesi ed in subordine dei Comuni limitrofi. In particolare, ospita e offre servizi prevalentemente a favore di persone anziane o disabili in condizione di non autosufficienza ed a favore di altri soggetti, ancorché non anziani, ma con problemi di disagio sociale, emarginazione o fragilità. Disponibile per la consultazione on-line lo Statuto 2009 della Fondazione. Sono inoltre attivati servizi assistenziali di riabilitazione e sanitari anche a favore di utenti esterni. I principi fondamentali che caratterizzano l’assistenza sono i seguenti:

  • Porre la persona al centro dell’assistenza;
  • Promuovere e difendere i diritti del malato e del bisognoso, tenendo conto della loro dignità personale;
  • Riconoscere il diritto della persona assistita ad essere informata del suo stato di salute;
  • Difendere il diritto di morire con dignità;
  • Valorizzare e promuovere le qualità e le professionalità dei collaboratori;
  • Osservare le esigenze del segreto professionale.

 

La Fondazione tende a garantire:

  • L’assistenza quotidiana volta al soddisfacimento delle esigenze della vita;
  • Il sostegno e l’integrazione del contesto familiare di appartenenza;
  • Il recupero e mantenimento della persona, impedendone il degrado psicofisico;
  • Una vita di relazione e socializzazione attiva.

Chi siamo

organizzazione struttura

La Fondazione è retta da un Consiglio di Amministrazione composto da 5 membri designati dal Comune di Vertova. Il Consiglio elegge al proprio interno il Presidente che è il Legale Rappresentante della Fondazione. Al CdA compete il governo della Fondazione, la definizione degli obiettivi strategici, dei piani programmatici e la verifica dei risultati. La responsabilità della gestione operativa della Fondazione è affidata ad una Direzione Sanitaria e ad una Direzione Amministrativa, con uno staff di oltre 280 persone dipendenti ed una serie di collaboratori esterni.

Organigramma

Chi siamo

codice etico

La Fondazione si è dotata del Codice Etico, di seguito allegato, approvato dal Consiglio di Amministrazione e disponibile presso gli Uffici Amministrativi. Il Codice Etico è l’insieme dei valori e dei principi che orientano, regolano e guidano il comportamento e l’agire professionale di tutti i soggetti, a tutti i livelli di responsabilità, che operano all’interno della Fondazione. Destinatari del Codice sono tutti coloro che, a qualsiasi titolo (amministratori, dipendenti, collaboratori esterni, volontari etc) contribuiscono al conseguimento degli obiettivi della Fondazione, nonché i soggetti che intrattengono con la Fondazione rapporti commerciali (clienti, fornitori, consulenti, ecc.). Tali soggetti sono tenuti a conoscere il contenuto del Codice Etico, a contribuire alla sua attuazione ed alla diffusione dei principi in esso contenuti.

Codice etico

Chi siamo

modello organizzativo gestionale

La struttura è amministrata da uno Consiglio di Amministrazione composto da 5 membri designati dal Comune di Vertova. Il Consiglio elegge al proprio interno il Presidente, che è il rappresentante legale della Fondazione. L’attuale Consiglio di Amministrazione è composto da:

  • Presidente – Rag. Antonio Pezzotta
  • Vice Presidente – Sig. Aldo Corlazzoli
  • Consigliere – Sig.ra Ornella Adami
  • Consigliere – Sig.ra Elisa Mistri
  • Consigliere – Dott. Francesco Pompeo Margarito

I membri del Consiglio di Amministrazione durano in carica cinque anni e comunque fino alla sostituzione e sono rinnovabili per più mandati anche consecutivi. Il Direttore Amministrativo collabora nella direzione dell’Ente e dirige gli uffici interni. Il Direttore Sanitario coordina e sovrintende a tutte le attività sanitarie e assistenziali delle Unità Operative, avvalendosi della collaborazione dei medici, del Responsabile dei Servizi Generali e degli Infermieri Coordinatori. La Fondazione I.P.S. C. Gusmini Onlus ha adottato, con delibera del Consiglio, il proprio Modello di organizzazione, gestione e controllo ove si definiscono principi e regole per prevenire la commissione dei reati elencati nel decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 e successive modifiche, da parte di amministratori, dipendenti, collaboratori della Fondazione medesima, a vantaggio di quest’ultima. Tutti coloro che entrano in rapporto con la Fondazione, nello svolgere attività di per conto, nell’interesse o a vantaggio della stessa, devono rispettare le norme del citato D.lgs e adeguarsi al Modello Organizzativo Gestionale.

Modello Organizzativo Gestionale