Tempo di bilanci presso la Fondazione Cardinal Gusmini per il progetto di relazione mediata dall’animale, dal titolo “Hic et nunc – Qui e ora”, introdotto lo scorso anno nell’Hospice e basato sul contatto fisico ed emotivo tra paziente e cane, appositamente addestrato, a supporto della terapia del dolore. L’iniziativa, finanziata dall’Associazione Volontari e Sostenitori dell’Hospice, in collaborazione con l’associazione “La Speranza” e l’associazione “B.A.U. Benessere Umano e Animale”, ha riguardato in pratica l’inserimento anche nell’Hospice della Pet Therapy.

Articolo pubblicato su PAESE MIO BG – Febbraio 2019

Pubblicato in Rassegna stampa